Attività e contesti

multitasking professionist

La creatività è sempre stata alla base del mio approccio alla vita! Grazie al percorso di formazione fatto posso sperimentarmi in diversi contesti professionali con creatività e competenza.

Psicoterapeuta

percorsi INDIVIDUALI
percorsi di COPPIA
percorsi per la GENITORIALITA’ e GRUPPI

Percorsi costruiti assieme al cliente sulla base delle esigenze rilevate e di obiettivi condivisi…

Formatrice e Psicopedagogista (con formazione montessoriana)

Le collaborazioni con i SERVIZI EDUCATIVI

percorsi di FORMAZIONE

PROGETTAZIONE dei materiali ludico-pedagogici per le AZIENDE

Scrittrice

“Quattro libri in cerca di editore” è un progetto in collaborazione con l‘illustratrice Agnese Stigliano…

Psicoterapeuta

“La naturalezza è una posa e la più irritante che conosca” (Oscar Wilde)

Il modello configura i comportamenti e gli stati mentali vissuti come problematici come tentativi disfunzionali di adattamento dell’organizzazione individuale ai diversi sistemi interattivi e ai relativi contesti, siano essi intrapersonali o interpersonali, psico-biologici o socio-psicologici. Lo Psicoterapeuta Interazionista è un professionista qualificato da una formazione scientifica personale e operativa in grado di utilizzare metodologie atte a cambiare, nelle persone che lo richiedono, schemi e forme di pensiero, stati e processi emotivi, abitudini e comportamenti, ritenuti disfunzionali sul piano soggettivo e dell’adattamento interpersonale e sociale. 

la psicoterapia è quel particolare sapere e professione che, nei casi migliori, serve a risolvere egregiamente certi problemi dettati da credenze, stati d’animo, eventi biografici disgraziati, tentate soluzioni abortite, relazioni complicate, tormentoni mentali, nefandezze sentimentali, intermittenze della ragione e altro ancora. Ovvero tutto ciò che non controlliamo, che ci fa soffrire, ci preoccupa in chi è prossimo e ci allarma in chi non conosciamo” Alesandro Salvini (in Salvini e Bottini, a cura di)

Percorsi individuali

“Per il prefetto era bizzarro tutto ciò che esulava dalla sua capacità di comprensione, in tal modo la sua vita si snodava in mezzo ad una immensa legione di bizzarrie” (Edgar Allan Poe)

Percorsi costruiti assieme al cliente sulla base delle esigenze rilevate e di obiettivi condivisi, per diventare autori del proprio cambiamento. Adatti a tutte le fasce di età (grazie alla flessibilità applicativa dell’approccio interazionista).

Le parole di chi mi contatta

Ho l’ansia, attacchi di panico, paure ed inquietudini, sono depresso, angosciato, profondamente triste, non mi riprendo più…

ho difficoltà con gli altri in generale o con qualcuno in particolare…

sono rabbioso, violento, distruttivo…

ho sintomi psicosomatici, disagi legati al comportamento alimentare…

sono inadeguato, insicura,  ho bassa autostima…

ne ho bisogno perché me l’hanno detto o perché “è da fare”…

sono stressato, esaurita, vorrei fuggire…

ho un trauma, una persona a me vicina (figlio/a compagno/a genitore…) ha avuto una brutta esperienza…

vorrei che vedesse mio figlio/mia figlia perché…

sono vittima di bullismo, mi trattano tutti male, mi prendono in giro… 

non riesco, non trovo il senso, voglio capire il perché…

ma mi potrai contattare a prescindere dagli elenchi e le definizioni ufficiali

Percorsi di coppia

“Nulla è più raro in un uomo di un’azione che sia proprio sua” (Emerson) 

Percorsi costruiti assieme ai clienti sulla base delle esigenze rilevate e di obiettivi condivisi, per aprire le porte a possibilità e trasformazioni.

– coppie che nascono                                               

– coppie che cambiano

– il conflitto nella vita della coppia  

ruoli e movimenti in un’ottica di responsabilità condivisa 

 

Le parole di chi mi contatta

Siamo in crisi, in stallo, in rotta

da quando … non è più lui/non è più lei

ci stiamo allontanando

vogliamo capire cosa fare

vogliamo conoscere le nostre dinamiche

ma mi potrai contattare a prescindere dagli elenchi e le definizioni ufficiali

Percorsi per la genitorialità

Percorsi costruiti assieme ai clienti sulla base delle esigenze rilevate e di obiettivi condivisi.

– 4 incontri di sostegno della genitorialità proposti ai singoli o alla coppia genitoriale

– lavoro sulla genitorialità inserito in un percorso più complesso della coppia o dell’individuo

gruppi per genitori: in cambiamento

  • conduzione di gruppi di condivisione ed esperienza in percorsi di preparazione alla genitorialità
  • conduzione di gruppi di condivisione ed esperienza in percorsi di accompagnamento e sostegno alla genitorialità
  • per sole donne: Equilibriste sugli orli delle crisi di nervi (link in fase di completamento)

Percorsi commissionati da enti publici o privati per la promozione di alcune competenze genitoriali

– formazione: serate genitori (temi vari)

Formatrice e Psico-pedagogista

“Qualsiasi scelta pedagogica pratica comporta un modo di concepire il discente […] perché una scelta pedagogica comincia inevitabilmente con una concezione del processo di apprendimento e del soggetto dell’apprendimento. La pedagogia non è mai ingenua, é uno strumento che trasmette un proprio messaggio” (Bruner, 1995)

Lo Psicoterapeuta interazionista, in virtù della formazione avuta e del modello operativo, è in grado di trasferire le sue competenze anche in contesti non clinici, come nelle organizzazioni (produttive, gestionali e delle comunicazioni sociali) o nelle istituzioni (sociali, sanitarie, giuridiche e formative).

Per le scuole

“Io sento un po’ la mancanza nella nostra équipe di qualche psicologo, ma che sia integrato veramente

come educatore, non uno psicologo distaccato a cui ricorrere” (Luis Corzo Toral)

 

Collaborazioni occasionali o continuative svolte sulla basse del mandato assegnato:

– conduzione di laboratori psico-pedagogici su vari temi: linguaggio, emozioni, relazioni, corpo…

– progetti di continuità per la promozione di efficenza ed efficacia del servizio

– osservazione e consulenza in merito a criticità rilevate nel contesto al fine di gestirle e/o risolverle.

– sportello d’ascolto per insegnanti e genitori

– formazione supervisione

– lavoro sul gruppo collegiale

– co-progettazione e conduzione di percorsi per i genitori, percorsi di formazione, percorsi intervento.

 

Ecco le immagini di alcuni progetti

(in corso di completamento)

 

Per le aziende di materiale per l'infanzia

“Non si creano gli osservatori dicendo: osserva : ma dando gli strumenti per osservare” (Montessori, 1957)

Consulenza e co-progettazione tecnica dei prodotti al fine di aderire ai criteri scelti in riferimento all’idea di bambino competente. Un approccio metodologico di derivazione montessoriana per l’ideazione e progettazione dei materiali che parta proprio dagli obiettivi che si intendono perseguire, con un’attenzione all’intervento pedagogico di cui il gioco (e l’azienda che lo produce) si fa inevitabilmente carico:

– riunioni d’equipe e consulenza

– Stesura di progetti e relazioni tecniche a riguardo dei materiali (prodotti)   

– Indagine e monitoraggio di adeguatezza secondo criteri scientifici 

– formazione

 

Ecco le immagini materiali e una scheda tecnica di analisi di un prodotto

(in corso di completamento)